Cipi S.n.c.

Cerca

Vai ai contenuti

Rete cablata

Guide e storia > Connessioni digitali

Guide - Sistemi di trasmissione dati - Rete cablata


A differenza dei sistemi analogici, in cui ogni camera viene veicolata al registratore attraverso un cavo dedicato, nel cablaggio per trasmissioni digitali un solo cavo può veicolare N telecamere, semplificando spesso di molto l'infrastruttura.

Usualmente la rete cablata è una rete da 100Mbit/s, che all'atto pratico porta circa 25-30 Mbit/s con picchi da 70Mbit/s.
I cavi FTP, schermati contro le interferenze elettromagnetiche a differenza dei più economici UTP, è bene non superino i 100m di tratta, ma grazie all'uso di switch o router intermedi è possibile portare e smistare i segnali dove occorre senza alcuna perdita, anche grazie alla correzione automatica degli errori inclusa nei vari protocolli di trasmissione.
Se occorre più banda trasmissiva si ricorre alle cosiddette reti Gigabyte Ethernet, date per 1000Mbit/s, dove usualmente si arriva sui 250Mbit/s reali con picchi da 400Mbit/s, ma in questo caso occorrono cavi più costosi (CAT6) e tutti gli apparati collegati devo essere della stessa categoria (schede di rete, switch, router, ecc.), altrimenti si andrà sempre come se fosse una rete 100Mbit.
Altri tipi di connessione cablata di rete, come le 10Gigabyte Ethernet, esulano facilmente dal nostro campo di applicazione per via del loro elevato costo e per i limiti spesso troppo restrittivi che impongono all'infrastruttura.
E' da considerare come una camera IP occupi da 0.3 a 25Mbit/s in rete durante la sua trasmissione, in base alla risoluzione (dal CIF fino ad 8 Mpixel), all'algoritmo di compressione (usualmente dal peggiore al migliore MJPEG, MPEG4, H264), alla qualità desiderata ed al numero di fotogrammi al secondo voluti (da 1 a 25fps solitamente). Quindi la rete dovrà essere adeguata.


Menu di sezione:


Torna ai contenuti | Torna al menu